Io, me e Grey

Scodinzola, sbava, abbaia, tira al guinzaglio, sposta il tavolo quando ci passa sotto, lascia il pelo ovunque, scava le buche in giardino, mangia le piante grasse, ed elemosina qualsiasi cosa ci sia a tavola… questo è il mio cane, un rumorosissimo pastore bergamasco femmina, che nonostante i 12 anni di età e i 25 kg di peso ha la “sindrome del chiuahua” e si crede ancora una cucciola.

Così, mentre pensavo ad un argomento per scrivere un post ho avuto un’illuminazione. E se il mio cane fosse un po’ stressato?  In fondo se io sono stressata, e se è vero che i cani assomigliano al proprio padrone ( o viceversa), allora anche la mia palla di pelo può esserlo! Ecco la soluzione: ho diluito  mezza bustina di magnesio supremo in abbondante acqua ( ovviamente con i dosaggi ci vado molto cauta! ), e una volta al mese faccio questa “cura”.  Scodinzola, sbava, abbaia, etc.., come prima, però mi sembra un po’ meno nervosa!

Buona salute anche agli amici a 4 zampe!

Annunci

Sindrome del lunedì mattina.

La tua sveglia suona ripetutamente ogni mattina? Ti senti già stanco ancora prima di aprire gli occhi? Odi disperatamente il lunedì, martedì, mercoledì… quando è l’ora di svegliarsi?…

Non allarmarti troppo sei solo vittima della sindrome del lunedì mattina, tante persone ne soffrono praticamente tutto l’anno, mentrealtri solo nei cambi di stagione o in periodo di superlavoro e stress.

ma tranquilli abbiamo qualche piccolo consiglio per soccorrervi, anche perchè spesso e volentieri anche noi ci siamo svegliate “stile zombie” con tanto di capelli indemoniati.

Primo, per svegliarsi senza fatica non bisogna andare a dormire troppo tardi, ossia non dopo le 11 ( ma non rinunciate alle occasioni speciali ); di notte il nostro organismo si rigenera dobbiamo, dargli modo di compiere tutte le sue azioni riparative.

Secondo, non consumare cene troppo abbondanti, se ci imbottiamo di cibi troppo conditi e grassi sicuramente non solo non dormiremmo bene ma ci sveglieremmo alla mattina con la bocca impastata e senza voglia di fare l’importantissima colazione.

Come sempre la natura ci viene in aiuto:

ci sono un gruppo di piante chiamate adattogene che vanno aiutano a migliorare e normalizzare la risposta del nostro fisico agli agenti stressanti, tra cui: ginseng, eleuterococco, rhodiola, whitania, spirulina … Ottime sia per stanchezza fisica che mentale, per studenti e sportivi o per le mamme che corrono dietro ai figli e alla casa.

Le piante cosiddette stimolanti che aumentano l’attività del sistema nervoso centrale tra cui: guaranà, matè, caffè, te’, … queste ultime ci aiutano a svegliarci nel vero senso della parola, mentre le adattogene possono essere assunte in prevenzione di momenti stressanti.

Per i più piccoli o per le convalescenze abbiamo i ricostituenti come la pappa reale, l’olio di germe di grano, il malto d’orzo,… sono ricche in sali minerali e vitamine sono un vero e proprio supporto durante la crescita o nei momenti di debilitazione. ( non apriamo il capitolo actimel & CO, altrimenti ci arrabbiamo).

Infine ci piaceva dare 2 piccoli spunti sui Fiori di Bach e gli Oli essenziali.

Con i Fiori di Bach non si può mai generalizzare ma ci piaceva informarvi che Hornbeam è considerato il caffè dei Fiori di Bach, utile in quei momenti dove ci si sente stanchi al solo pensiero di affrontare i normali impegni quotidiani.

Tra gli Oli essenziali che aiutano nei momenti di stanchezza possiamo ricordare: Limone, vivificante ed energizzante ci aiuta a cimentarci in nuove imprese, risveglia le energie; Menta, stimola, rigenera, perfetta nei momenti di grande sforzo, quando le energie scemano e lasciano il posto alla stanchezza.

ATTENZIONE: gli oli essenziali possono essere assunti per bocca solo sotto controllo medico!!! nel nostro blog ci riferiamo solo all’utilizzo nell’ambiente o per uso esterno.

Buon risveglio a tutti e buona salute.