Yin, Yang e Mc Donald’s.

Il corso a cui sono andata ieri si è aperto con l’intervento di un fantastico signore. Franco Berrino è un guru in ambito medico, e soprattutto nella ricerca per la lotta contro il cancro. Ha esordito così: “IMPARATE A CUCINARVI I PASTI”. E così, con  fare che generalmente non ci si aspetta da un medico, tantomeno in pensione, ha deliziato il pubblico sugli equilibri dello yin e dello yang. Per assurdo, ho scoperto che  anche da Mc Donald’s si rispettano i principi di questo equilibrio! Infatti la carne rossa, salata e conservata è per definizione un alimento molto yang, concetto che in generale si può applicare all’hamburger in toto. Yin invece è la Coca Cola, bevanda molto zuccherata, e fredda. Il che non vuol dire che mangiare nei fast food sia equilibrato, anzi, un pasto con i prodotti che ho citato sopra è eccessivamente sia yin che yang. Ma lo scopo di questo post non è imparare le basi della macrobiotica. Il messaggio è molto semplice: l’alimentazione ha assunto un ruolo troppo irrisorio nella vita di tutti i giorni. Troppi alimenti conservati e lavorati popolano le nostre tavole, e sono la causa prima della maggior parte delle patologie che colpiscono il nostro sistema cardiocircolatorio. E’ tempo di provvedere.

 Dolce macrobiotico:

-polpa di mela cotta

-farina di mandorle

-semi di sesamo tostati

mescolate la farina di mandorle e la polpa di mela, fate delle palline, passatele nei semi di sesamo, ed infornate.

( ricetta proposta dal Dott. Berrino, senza dosaggi perchè non ne aveva la minima idea, ” andate a occhio” ha risposto)