La colazione perfetta

La colazione è il pasto più importante rappresenta il primo nutrimento da lì si decide con che piede  parte la giornata…

3 VALIDE ALTERNATIVE PER TUTTI I GUSTI:

  • 1- 3-4 fette biscottate con marmellata senza zucchero. Per senza zucchero non si intende che siano presenti dolcificanti di sintesi tipo aspartame o fruttosio, ma che sia dolcificata con sciroppi naturali tipo succo d’agave o succo d’uva. + 1 cucchiaio di semi oleosi, girasole o zucca ( la zucca è ottima per gli uomini). Puoi scegliere la marmellata in base alle tue esigenze, se il tuo intestino è “addormentato” sceglila di prugne, se vuoi fare il pieno di antiossidanti sceglila di frutti di bosco…
  • 2 -Quando siamo un po’ di fretta: 3-4 biscotti integrali, meglio sceglierli senza latte ( scusate ma il mal di latte per noi è legge) + 1 cucchiaio di semi oleosi.

Vi suggeriamo una ricetta semplice e veloce per dei biscotti ottimi per la colazione

Ingredienti:

600 g di farina integrale,  200 g di margarina di soia non idrogenata,  200 g di zucchero di canna, 3 uova, 1 bustina di cremor tartaro,  scorza grattuggiata di 1 limone

Preparazione:

Mettere margarina, zucchero e uova e sbattere bene con la frusta. Unire farina lievito e limone e mescolare, se l’impasto risulta troppo duro mettere un goccio di latte vegetale. Avvolgere la pasta nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per circa mezz’ora. Stendere la pasta e tagliare dei dischi con il bicchiere. Cuocere per circa 20 min a 180-200°C. Per i più golosi si possono aggiungere delle gocce di cioccolato fondente.

  • 3 -La CREMA BUDWIG : Cos’è la crema Budwig?

La crema Budwig è una colazione speciale messa a punto dalla Dott.ssa Catherine Kousmine, che sicuramente sentirete nominare moltissime volte da noi. Rappresenta un mix perfetto di nutrienti che apporta la maggior parte delle sostanze più utili al benessere del nostro organismo. ( vitamine, minerali e vitamina F)

Ingredienti:

2 cucchiaini di semi oleosi ( lino, girasole, zucca, mandorle, noci, …), 2 cucchiaini di cereali integrali crudi ( riso, avena, farro, orzo…), 2 cucchiaini di olio vegetale spremuto a freddo ( lino o girasole), 1 banana o 1 cucchiaio di miele, succo di mezzo limone, nella ricetta originale 2 cucchiai di formaggio morbido serè, noi lo abbiamo sostituito con ricotta ( senza latte) o yoghurt di soia o tofu morbido, frutta di stagione.

Preparazione:

frullare in un mixer o macina caffè i semi oleosi e i cereali, a parte incorporare l’olio nella base di ricotta o yoghurt fino ad ottenere un’emulsione. Se si mette la banana sceglierla bella matura e schiacciare in un piatto con una forchetta, aggiungere all’emulsione + il succo di limone. In alternativa alla banana mettere 1 cucchiaio di miele. Unite tutti gli ingredienti e ora mettete frutta di stagione… Vi assicuriamo che piace a grandi e piccini, è davvero squisita, e adesso arriva il periodo delle ciliegie..

CHE COSA BEVIAMO

Sarebbe perfetto, per fare un bel carico di antiossidanti una bella tazza di tè verde o tè rosso, entrambi sono poveri di caffeina e il the rosso ne è addirittura privo.

Potrebbe essere  una buona occasione per bere la tisana più adatta alle vostre esigenze, per aiutare o la depurazione o il drenaggio o i gonfiori…

Sono ottime le centrifughe di frutta e verdura fresca, attenti alle spremute di agrumi per chi ha problemi di acidità o reflusso.

Il caffè, senza il nostro espresso noi italiani non viviamo ma attenzione sarebbe meglio berlo dopo le 11 e non più di 2 caffè al giorno.

Buona salute a tutti.

C’era una volta il BIO

“C’era una volta una bellissima principessa. Il suo volto era bianco come la neve e la sue labbra rosse come il fuoco e mangiava solo mele biologiche. Il suo nome era Biancaneve.  La sua matrigna invidiosa della  bellezza  decise di avvelenarla con una mela rossa, dalla buccia lucida e perfetta ma contaminata da pesticidi, e per poco Biancaneve non ci lasciò la pelle. “

Recentemente ci sono state molte polemiche sulla veridicità del marchio bio e sulla garanzia che quest’ultimo dovrebbe portare. Siamo sostenitrici del biologico a prescindere dagli ultimi fatti di cronaca per il semplice motivo che non esistono in natura ortaggi o frutti talmente belli da essere esposti in un museo. L’aspetto incontaminato di molti prodotti che troviamo al supermercato nascondono spesso una conservazione errata (vengono surgelati!), un gusto sgradevole, o peggio ancora inesistente, e magari ammuffiscono dopo un giorno. E non per ultimo i frutti vengono lucidati con delle cere!!!

E’ quindi il caso di pensare bene sul da farsi: preferite guardare una mela e pensare “ Specchio Specchio delle mie brame chi è la più bella del reame “e fare la fine di Biancaneve ( con il rischio che il Principe Azzurro non venga a salvarvi) o gustarvi una succosa mela un po’ ammaccata ma ricca di vitamine??

A voi la scelta.

Buona salute a tutti.