Yin, Yang e Mc Donald’s.

Il corso a cui sono andata ieri si è aperto con l’intervento di un fantastico signore. Franco Berrino è un guru in ambito medico, e soprattutto nella ricerca per la lotta contro il cancro. Ha esordito così: “IMPARATE A CUCINARVI I PASTI”. E così, con  fare che generalmente non ci si aspetta da un medico, tantomeno in pensione, ha deliziato il pubblico sugli equilibri dello yin e dello yang. Per assurdo, ho scoperto che  anche da Mc Donald’s si rispettano i principi di questo equilibrio! Infatti la carne rossa, salata e conservata è per definizione un alimento molto yang, concetto che in generale si può applicare all’hamburger in toto. Yin invece è la Coca Cola, bevanda molto zuccherata, e fredda. Il che non vuol dire che mangiare nei fast food sia equilibrato, anzi, un pasto con i prodotti che ho citato sopra è eccessivamente sia yin che yang. Ma lo scopo di questo post non è imparare le basi della macrobiotica. Il messaggio è molto semplice: l’alimentazione ha assunto un ruolo troppo irrisorio nella vita di tutti i giorni. Troppi alimenti conservati e lavorati popolano le nostre tavole, e sono la causa prima della maggior parte delle patologie che colpiscono il nostro sistema cardiocircolatorio. E’ tempo di provvedere.

 Dolce macrobiotico:

-polpa di mela cotta

-farina di mandorle

-semi di sesamo tostati

mescolate la farina di mandorle e la polpa di mela, fate delle palline, passatele nei semi di sesamo, ed infornate.

( ricetta proposta dal Dott. Berrino, senza dosaggi perchè non ne aveva la minima idea, ” andate a occhio” ha risposto)

 

Annunci

Notti in bianco.

Saranno i mille progetti in cantiere, saranno i futuri cambiamenti, sarà la festa della birra dietro casa mia con la musica alta… ma non riesco a dormire e la mattina è una dramma alzarsi. In questi casi non può  mai mancare il magnesio (fa davvero miracoli per mille piccoli disturbi) e un integratore a base di melissa.

Il prodotto che uso io contiene melissa, avena,luppolo,passiflora e valeriana. La melissa infatti ha effetti calmanti in situazioni di nervosismo, e aiuta la digestione se assunta come infuso dopo i pasti. Inoltre aggiungendo l’infuso all’acqua del bagno è un ottimo stimolante cutaneo, soprattutto dopo un intensa giornata lavorativa.

A cena meglio evitare pasti abbondanti e consumare alimenti ricchi di triptofano come tacchino, pollo o tonno. Inoltre non fatevi mancare cereali integrali che hanno un’azione  rilassante. Evitate ovviamente bevande che contengono caffeina (the  nero, cioccolata,..),alcolici, e dolci : IL BICCHIERE DI LATTE PRIMA DI ANDARE A DORMIRE NON VI FA BENE!!!

Buon riposo.

Ma che caldo fa?

Finalmente è arrivata l’estate e con lei Caronte, Minosse e chissà quale altro anticiclone mitologico… Ci sono alcuni piccoli trucchi che possono aiutarci a rendere meno insopportabili queste soffocanti temperature.

Come sempre si comincia dall’alimentazione, inserite tanta verdura e frutta, ricche di sali minerali vitamine e acqua. Ricordate di idratarvi correttamente, l’introito di acqua deve aumentare in quanto perdiamo tanti liquidi e sali minerali sotto forma di sudore.

Tra la verdura più indicata abbiamo i CETRIOLI, freschi, dissetanti ricchi di sali minerali.

Le ZUCCHINE , versatili e ricche di acqua e fibre. In questo periodo si trovano anche con il fiore, sono tenerissime , si possono mangiare crude o si possono utilizzare per un velocissimo condimento per la pasta. E’ semplicissimo, tagliate le piccole zucchine(circa 3 a testa), private del fiore, a rondelle  e far passare in padella con scalogno o porro, aggiungere il sale e acqua man mano che si asciuga. Il fiore di cui si utilizza anche il pistillo, deve essere aggiunto al condimento per la pasta 1 minuto prima della fine della cottura, in questo modo rimane croccante e saporito. Le zucchine devono cuocere per circa 15 minuti finchè non tendono a sciogliersi, aggiungere tanto olio extra vergine di oliva a crudo.

Tra la frutta ricordiamo l’ANANAS, si trova tutto l’anno, in estate è prezioso per il suo contenuto di vitamine, calcio, fosforo, potassio, sodio e fibre utili per il transito intestinale. Per ultimo ma non in ordine di importanza la bromelina, enzima prezioso per la digestione ed efficace antinfiammatorio, drenante, ingrediente utilissimo contro i ristagni di liquidi e la cellulite.

I MIRTILLI ricchi in vitamina C , fosforo, potassio, acido folico, betacarotene e antociani di aiuto come antiossidanti. I piccoli frutti blu-viola offrono un valido aiuto alle gambe pesanti e affaticate grazie alle loro proprietà a favore dei vasi, tengono sotto controllo la glicemia e  possono essere un semplice rimedio contro la dissenteria che a volte colpisce quando affrontiamo dei viaggi in paesi stranieri o quando la nostra pancia è indebolita dagli sbalzi di temperatura. Il suo potere astringente ed antibatterico è dovuto a tannini e antociani.

Infine SCONSIGLIAMO: alimenti grassi, troppo conditi o fritti  appesantiscono  l’organismo, cibi troppo dolci o salati non fanno altro che aumentare la sensazione di sete e portano alla ritenzione dei liquidi. In estate è meglio assumere in maniera moderata i legumi e cereali quali grano saraceno e avena che hanno un’azione riscaldante sull’organismo.

LO SAPEVATE CHE…

La VITAMINA C aiuta a  sopportare meglio la sensazione del caldo, la trovate in erboristeria, vi consigliamo quella con estratti di rosa canina, acerola e lampone, frutti naturalmente ricchi della vitamina.

Le VITAMINE B, evitano le punture delle zanzare, soprattutto la B6, perchè danno un odore sgradito agli insetti che noi non percepiamo.

Potete sorseggiare un INFUSO DI MENTA raffreddato con il ghiaccio, la menta è rinfrescante e aiuta la digestione.

Buona frescura e Buona Salute a tutti!

Tintarella di luna.

Finalmente è arrivata l’estate: quale momento migliore per parlare di abbronzatura e non farci trovare impreparati! La pelle è l’organo più esteso del corpo umano ed è costituita da quattro strati: dall’esterno troviamo lo strato corneo, formato da cellule morte, che ci protegge dalle aggressioni esterne e dai batteri; l’epidermide, che contribuisce all’idratazione; il derma nel quale scorrono i vasi sanguigni e i nervi, e infine uno strato di grasso che serve da isolante.  Il colore della pelle è dato dal quantitativo di melanina, la quale agisce da “filtro solare” proteggendoci. Un’altra funzione fondamentale della nostra pelle è quella della sintesi di vitamina D, indispensabile per il benessere delle ossa ma anche del nostro buon umore.

Il segreto per una tintarella impeccabile è la graduale esposizione al sole. “Maratone di abbronzatura” non portano altro che spiacevoli conseguenze come scottature ma soprattutto RUGHE, parola che fa rabbrividire noi donne ma anche i maschietti più vanitosi.

Partiamo dai cosmetici: un prodotto solare ci protegge dai raggi UV-B  e riduce il rischio di eritemi solari: bisogna scegliere il giusto fattore di protezione in base al colore della nostra pelle. Sfatiamo il falso mito che la protezione solare non fa abbronzare! Da sottolineare che nessun prodotto , neanche quelli che riportano il fattore di protezione 50+, proteggono completamente. I primi giorni è meglio applicare una protezione medio alta, per poi eventualmente usare una più leggera. Per chi ha passato tutta la giornata a “friggersi” sotto il sole e si sente un peperone ecco una fantastica ricetta da preparare a casa come lenitivo:

-25 ml di oleolito di camomilla

-25 ml di cera fluida di jojoba

-8 gocce di olio essenziale di sandalo

Questo olio è lenitivo e idratante, e grazie all’olio essenziale di sandalo vi darà una sensazione di freschezza. Nel caso non aveste gli ingredienti ,il gel di aloe, olio di iperico o crema alla calendula sono  i vostri ingredienti preziosi contro le scottature! Per idratare invece potete usare olio di rosa mosqueta o di olivello spinoso: renderanno la vostra pelle setosa e luminosa!

Integratori: prodotti che contengono carotenoidi o alghe come la Dunaliella sono utilissimi nel prevenire o limitare irritazioni, macchie e discromie della pelle, manterranno inoltre la vostra abbronzatura più a lungo.  I beta caroteni consentono grazie alla loro azione antiossidante una protezione contro l’invecchiamento e l’azione dannosa dei radicali liberi. Noi consigliamo sempre di prendere questi integratori almeno un mese prima di andare al mare.

Alimentazione: in spiaggia non dimenticatevi mai di bere! Acqua fresca, centrifugati di frutta ( ad esempio frullate insieme albicocche, fragole, qualche foglia di melissa e di menta) o infusi freddi : la parola d’ordine è idratare! Non fatevi mai mancare frutta e verdura, da preferire sono tutte le varietà rosse, gialle o arancioni, senza escludere i frutti di bosco, tutte ricche di beta caroteni che proteggono e fanno più bella la vostra pelle!

Per il pranzo o la cena non limitatevi alla noiosissima e classica insalata di riso, vi consigliamo questa gustosa ricetta:

http://www.cucina-naturale.it/ricette/dettaglio/2105

Ele e Vale vi augurano buona salute e vanno al lago a prendere il sole!