Sindrome da rientro.

Reduce da una rilassante settimana di mare, ripresi i soliti ritmi lavorativi, vedo già la mia abbronzatura impallidire  e sono già nell’ottica che l’estate sta per finire: devo provvedere! Suggerisco un duplice rimedio con un solo ingrediente: l’olivello spinoso.

L’olio di olivello è perfetto per mantenere l’abbronzatura, rende la pelle morbida e luminosa, soprattutto se applicato dopo la doccia.

Il succo di olivello, invece, ricco di vitamina C, da un sostegno alle difese immunitarie per fronteggiare l’inverno.

Buon rientro a tutti.

Annunci

Tintarella di luna.

Finalmente è arrivata l’estate: quale momento migliore per parlare di abbronzatura e non farci trovare impreparati! La pelle è l’organo più esteso del corpo umano ed è costituita da quattro strati: dall’esterno troviamo lo strato corneo, formato da cellule morte, che ci protegge dalle aggressioni esterne e dai batteri; l’epidermide, che contribuisce all’idratazione; il derma nel quale scorrono i vasi sanguigni e i nervi, e infine uno strato di grasso che serve da isolante.  Il colore della pelle è dato dal quantitativo di melanina, la quale agisce da “filtro solare” proteggendoci. Un’altra funzione fondamentale della nostra pelle è quella della sintesi di vitamina D, indispensabile per il benessere delle ossa ma anche del nostro buon umore.

Il segreto per una tintarella impeccabile è la graduale esposizione al sole. “Maratone di abbronzatura” non portano altro che spiacevoli conseguenze come scottature ma soprattutto RUGHE, parola che fa rabbrividire noi donne ma anche i maschietti più vanitosi.

Partiamo dai cosmetici: un prodotto solare ci protegge dai raggi UV-B  e riduce il rischio di eritemi solari: bisogna scegliere il giusto fattore di protezione in base al colore della nostra pelle. Sfatiamo il falso mito che la protezione solare non fa abbronzare! Da sottolineare che nessun prodotto , neanche quelli che riportano il fattore di protezione 50+, proteggono completamente. I primi giorni è meglio applicare una protezione medio alta, per poi eventualmente usare una più leggera. Per chi ha passato tutta la giornata a “friggersi” sotto il sole e si sente un peperone ecco una fantastica ricetta da preparare a casa come lenitivo:

-25 ml di oleolito di camomilla

-25 ml di cera fluida di jojoba

-8 gocce di olio essenziale di sandalo

Questo olio è lenitivo e idratante, e grazie all’olio essenziale di sandalo vi darà una sensazione di freschezza. Nel caso non aveste gli ingredienti ,il gel di aloe, olio di iperico o crema alla calendula sono  i vostri ingredienti preziosi contro le scottature! Per idratare invece potete usare olio di rosa mosqueta o di olivello spinoso: renderanno la vostra pelle setosa e luminosa!

Integratori: prodotti che contengono carotenoidi o alghe come la Dunaliella sono utilissimi nel prevenire o limitare irritazioni, macchie e discromie della pelle, manterranno inoltre la vostra abbronzatura più a lungo.  I beta caroteni consentono grazie alla loro azione antiossidante una protezione contro l’invecchiamento e l’azione dannosa dei radicali liberi. Noi consigliamo sempre di prendere questi integratori almeno un mese prima di andare al mare.

Alimentazione: in spiaggia non dimenticatevi mai di bere! Acqua fresca, centrifugati di frutta ( ad esempio frullate insieme albicocche, fragole, qualche foglia di melissa e di menta) o infusi freddi : la parola d’ordine è idratare! Non fatevi mai mancare frutta e verdura, da preferire sono tutte le varietà rosse, gialle o arancioni, senza escludere i frutti di bosco, tutte ricche di beta caroteni che proteggono e fanno più bella la vostra pelle!

Per il pranzo o la cena non limitatevi alla noiosissima e classica insalata di riso, vi consigliamo questa gustosa ricetta:

http://www.cucina-naturale.it/ricette/dettaglio/2105

Ele e Vale vi augurano buona salute e vanno al lago a prendere il sole!